CHIESE

CHIESE

CHIESA DELLA BEATA VERGINE MARIA E RESTI DEL CONVENTO DEI PAOLINI
Nelle immediate vicinanze del porto di Novi, sulla penisola di Glavica, si vedono i resti del convento dei frati dell'ordine di San Paolo l'eremita, conosciuti come "Paolini", che il popolo chiamava "frati bianchi" perchè le loro vesti erano di tessuto bianco.
Accanto al convento si trovava la Chiesa della Beata Vergine Maria su Osap. Precisamente, nei libri fondiari, quest'area è chiamata Osap. Sono rimasti pochi documenti scritti relativi alla storia della chiesa e del convento, ma la loro costruzione è certamente collegata ai conti Frankopani, in particolare al conte Martin. Lo stesso conte ha confermato, il 10 dicembre 1446, il testamento di Mihovil Zupan, con il quale questi lascia la sua proprietà alla chiesa della Beata Vergine Maria, e pertanto questo documento è testimonianza valida del fatto che la chiesa esisteva giŕ nel 1446.

Il convento aveva un proprio porto (parte arginata - area sulla quale oggi si trovano gli impianti del Sumski tansport Trasporti forestali) che il popolo chiamava "porto dei frati".
Nello spazio una volta occupato dal convento e dalla chiesa è stato costituito il cimitero di Novi, tuttora in uso.

SAN MARINO - ISOLETTA E CHIESETTA
A 205 metri dalla costa, davanti a Novi è "ancorata" l'isoletta di San Marino.

Un tempo l'isoletta fungeva da tonnara, ma oggi su di essa è rimasta soltanto la chiesetta gotica, consacrata a San Marino, da che deriva anche il nome dell'isoletta. Probabilmente la chiesetta fu costruita sui fondamenti di una più grande chiesa croato-antica, che sono stati trovati appunto durante gli scavi della chiesetta. Sull'iscrizione in pietra del 3. o 4. secolo trovata sull'isoletta, si menziona il nome dell'imperatrice romana Elena.

LA CHIESETTA DELLA SS TRINITÀ, costruita verso la fine del 15. secolo, è una cappella gotica con arcata a forma di botte appuntita. Si trova in via Ss Trinità, sovrastante il porto cittadino. Nella chiesa è allestita una collezione da museo di pezzi d'esposizione sacrale. Tra altri oggetti di valore esposti c'è da rilevare che in queta collezione si puň vedere il Primo breviario di Novi-del 1459, il Missale di Novi-del 1474 come pure il Secondo breviario di Novi- del 1494.

Secondo le affermazioni della Prof. Dott. Radmila Matejèić, la chiesetta appartiene alla categoria delle cappelle urbane, mentre le altre, come la cappella di Sv. Ivan su Krase, Sv. Nikola sulla costa di Bribir, Lucija nel retroterra e Sv.Kuzma i Damjan sopra Veliko polje, appartengono alla categoria delle cappelle di campagna.


CHIESA PARROCCHIALE DEI SS FILIPPO E GIACOMO E CHIESETTA DEI SS FABIANO E SEBASTIANO
A sovrastare la parte vecchia di Novi Vinodolski, sull'altipiano roccioso, che scende a picco sul mare, spicca il campanile, alto 36 metri, e la Chiesa parrocchiale dei Ss Filippo e Giacomo.

La vecchia chiesa aveva, fino al 1909-1911 il campanile sul tetto ; in quegli anni è venne costruito un campanile nuovo, separato dalla chiesa, mentre il campanile sul tetto venne abbattuto. Sul posto dell'odierno campanile fu costruita, nel 1551, la chiesetta votiva dei Ss Fabiano e Sebastiano, che, come racconta la leggenda, il popolo eresse in 24 ore, per proteggersi contro la peste, che a quei tempi aveva più volte fatto strage in questa regione.
Non ci sono dati relativi alla costruzione della Chiesa parrocchiale.

Sulla parte esterna del muro occidentale della Chiesa è inciso l'anno 1520. Si crede che questo fu l'anno della restaurazione o ricostruzione della chiesa, perchè si sa con certezza che a Novi, ai tempi in cui fu emanato il Codice di Vinodol, la chiesa giŕ esisteva.

La Chiesa è costruita in stile di basilica a tre navate.

Nella Chiesa sono conservate, dalla seconda metŕ del 17. secolo, panche per il coro intagliate, in legno, opera eccezionale dell' arte d'incisione in legno dell'ultimo periodo di governo dei Frankopani.
    


  

Badnji dan u Novom

Badnji dan u Novom

Udruga prijatelja grožđa i vina "Ružica Vinodola" Vas poziva na Badnji dan u Novom Vinodolskom.

24.12.2017. g. u 10,00 sati dođete na Trg Vinodolskog z ...
Zdravica Novoj 2018. godini

Zdravica Novoj 2018. godini

Poštovani,

Turistička zajednica Grada Novi Vinodolski, Centar za kulturu Grada Novi Vinodolski u suradnji sa Lovačkim društvima KOŠUTNJAK i GRADINA te U ...

Ente turistico del NOVI VINODOLSKI utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza utente. Per continuare a utilizzare il sito, fare clic su "Sono d'accordo", d'accordo con l'uso dei cookie. Sono d'accordo